Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Cantina del Rustico 1885

I Giardini di Delfina Croce

Cantina del Rustico 1885

L'INCANTO DEL CHIODO - Delfina Croce

L'INCANTO DEL CHIODO - Delfina Croce

L'INCANTO DEL CHIODO

Antico Sapere

Delfina Croce

Delfina ormai mi è entrata nel cuore, in un certo senso sembra che arrivino dei segnali da lei... vedo un oggetto e cerco sul suo diario... eccoci li... il chiodo, ne vedo uno e mi assale l'istinto di guardare sul diario di Delfina e come per magia dopo poche pagine ecco che lei scrive di una vecchia usanza per bloccare e scacciare energie negative sia dalla vita che dalla casa.

Come non trascrivere questo antico sapere? Sarebbe irrispettoso nei suoi confronti e nei confronti di chi con tanta fiducia mi ha affidato questo diario.

Decisamente il chiodo è uno degli oggetti più comuni ma è anche uno degli oggetti più utile e anche presente in storie e leggende.

Per citarne una, almeno quella più famosa, possiamo citare i chiodi del Cristo, gli stessi recuperati da Sant'Elena per suo figlio, l'imperatore Costantino, pensate quanti secoli sono passati e che importanza storica abbia avuto quel chiodo, talmente importante da decidere le sorti di una battaglia.

Ma noi oggi parliamo di Delfina e dei suoi scritti riguardanti il chiodo.

Come al solito cerco di riportarvi fedelmente i suoi scritti.

Mese di giugno nel giorno di Marte 1887

Le mie ave aveano l'abitudine di raccogliere i chiodi abbandonati da abili ristrutturatori di coperture.

Mia nonna un giorno mi raccontò che cotali chiodi aveano un'importanza primaria nella protezione e che ogni Mascha o persona che opera con le antiche arti dovea possederne uno.

Al mio quindicesimo anno mi fu fatto dono dalla cara nonna di un chiodo di dimensioni ragguardevoli che quasi mi incuteva un timore reverenziale.

Nell'atto del dono mi venne narrata la leggenda del Sacro Chiodo, portato dalla Santa Elena in queste terre permettendo al figlio Costantino di prevalere sugli eserciti nemici.

Ancor oggi sono in possesso del chiodo donato e faccio uso anche di altri chiodi, il chiodo donatomi è un talismano di rara potenza sia se lo si indossa come monile sia se lo si tiene nelle proprie dimore.

Mia nonna mi spiegò come rendere magico il chiodo pur affermando che già lo era di persè ma allo stesso tempo dovea aver connessione con il suo possessore, ma chi possedeva chi?

Prendi il chiodo mi disse guardandomi fermamente negli occhi, all'alba del giorno della luna aspetta che si alzi il sole, ma bada prima di accendere un piccolo bracere con legno di acacia, noce e nocciolo, aggiungi alloro, salvia e foglie di castano ecco, lascia che il fumo volga al cielo e mentre il sole apre gli occhi tu passa il chiodo nel fumo e di queste parole :

"Nasce un nuovo futuro! O Sole signore delle luci, assisti alla nascita di questo talismano!", passa dunque il chiodo ancora sul fumo e bada bene che devi essere rivolta ad est, dalle terre della luce arriva il nuovo futuro ma tieni la schiena ad ovest che è il passato che conosci di sicuro.

Aspetta che il sole si mostri del tutto e avvolgi il chiodo in un panno scuro, tienilo un giorno in un posto sicuro e la notte che viene mostralo alla lune e di queste parole:

"Grande Madre, mostro alla tua luce il mio monile, volgi il tuo sguardo e avvolgilo nella luce d'argento e benedicilo col tuo canto"

Ecco che ora il chiodo è pronto, i modi di cavarne l'uso sono:

  • il chiodo portato al collo o in una sacca tiene a distanza malie e mal intenzionati;
  • il chiodo avvicinato ad altri chiodi li rende incantati;
  • i chiodi incantati per simpatia se piantati sull'impronta di un nemico blocca ogni sua malia
  • il chiodo con un nastro rosso protegge il vostro amore se messo sotto il talamo;
  • il chiodo con un nastro nero messo in cucina blocca le liti;
  • il chiodo messo in un barattolo di miele porta dolcezza;
  • il chiodo messo in un sacchetto di riso tiene l'abbondanza in casa;
  • il chiodo in un sacchetto di grano porta ricchezza e salute;
  • scrivi un malessere su di un pezzo di carta e trafiggilo con il chiodo poi sotterra e il problema sparirà;
  • scrivi un desiderio su di un pezzo di di carta ma non trafiggere bensì arrotola la carta al chiodo lasciando fuori la testa, lega con un nastro verde e sotterra in luna crescente, rammenta che per nove giorni dovrai annaffiare con acqua esposta alla luna.
  • incidi sul chiodo i simboli dei pianeti esso farà da connessione (per questo dovete conoscere i simboli per farvi un esempio se tracciate su di un chiodo il simbolo di venere esso vi aiuterà con l'amore e così via per gli altri )

​Rammenta che nessuno deve toccare il chiodo o ne distorcerà il potere.

Crea i tuoi incanti, il chiodo serve per bloccare il male ma anche a non far vanificare il bene, fanne buon uso!

Spero che anche questo piccolo articolo vi sia gradito, prossimamente altre pagine dell'ormai amica Delfina.

Un abbraccio a tutti e grazie per l'affetto è l'interesse che mi dimostrate.

Marius

Condividi post

Repost 0

Commenta il post