Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Cantina del Rustico 1885

I Giardini di Delfina Croce

Cantina del Rustico 1885

Il Respiro del Bosco - Rigenerazione Verde

IL RESPIRO DEL BOSCO - RIGENERAZIONE VERDE

                    il-respiro-del-bosco.jpg

 

 

Il respiro del bosco, la meravigliosa rigenerazione verde, uno dei metodi più antichi per rigenerarsi e rigenerare la nostra energia naturale.

Non è un metodo semplicissimo ma decisamente efficace e da ripetere più di una volta, considerate che la connessione con la clorofilla è una delle connessioni massime con madre natura, in un certo senso fonderemo il dna con un'energia ai più sconosciuta, forse dimenticata per dirla meglio o caduta in un sonno in attesa del risveglio.

Per eseguire questo tipo di connessione dobbiamo aspettare le lunazioni che vi spiegherò in seguito, intanto dobbiamo preparare due tipi di acqua, la prima è l'acqua della luna calante, logicamente preparata in luna calante e gli ingredienti sono questi:

 

- menta due foglie medie;

- salvia due foglie medie;

- esenza di camomilla o fiori (vanno bene anche le bustine, una);

- un cucchiaino di semi di finocchio.

 

In una bottiglia, assolutamante di vetro scuro, di circa mezzo litro o poco meno, rescuperate dell'acqua di fonte, se non ne trovate o non siete nelle vicinanze di una fonte, prendete dell'acqua di rubinetto e fatela bollire per bene, fatto questo nel periodo di luna calante, inseriamo gli ingredienti nella bottiglia (vetro scuro) e poi aggiungiamo l'acqua per poi capovolgere la bottiglietta tre volte, esponiamola alla luna calante per tutto il suo periodo ritirandola durante il giorno e posizionandola al buio (nessuno deve toccarla).

Fatto questo lasciatela al buio o coperta con un panno nero, chiaro tutto questo dopo averla filtrata accuratamente.

Adesso siamo arrivati alla luna nera, qui prepariamo l'altra acqua che è definita "l'apertura dei sigilli", questa è una della acque più importanti in assoluto, la preparazione è da fare assolutamente in luna nera, non perchè è oscura ma perchè è l'acqua creata nel nulla, con i principi della creazione da dove è cominciato il tutto, dove solo la noce divina era presente, la bottiglia deve essere trasparente e di vetro.


Gli ingredienti per questa acqua sono :

- un cucchiaio di fiori di Sambuco (freschi o secchi);

- un cucchiaio di orzo (erba d'orzo in polvere, ne trovate in commercio);

- una foglia di nocciolo (anche secca);

- una foglia di castagno (anche secca)

- cinque bacche di ginepro;

- tre bacche di rosa canina.

Con lo stesso procedimento dell'altra ariviamo alla luna piena in cui metteremo esposte tutte e due le bottiglie per tutta la notte con l'accorgimento di toglierle alle prime luci dell'alba per rimetterle coperte nei panni neri o al buio.

Siamo arrivati alla luna calante, è il momento di usare l'acqua della luna crescente, quella dei sigilli,, questo lo leggerete come contrasto ma è proprio quello che vogliamo ottenere, il contrasto in realtà è un equilibratura delle energie.

Rechiamoci in un bosco, scegliamo un luogo tranquillo dove siamo sicuri di non essere assolutamente disturbati da alcuno, animali esclusi che sicuramente si presenteranno, ma anche loro servono per equilibrare le nostre energie, solitamente sono animali del nostro totem personale.

Scelto il posto prendiamo un piccolo bastone a modi bacchetta (chi ne ha una la usi), tracciamo un quadrato stando all'interno dello stesso, ben visibile mi raccomando, poi tracciamo un cerchio all'interno del quadrato, sempre ben visibile, cerchiamo di tracciarli abbastanza grandi per contenere noi stessi dal momento che dobbiamo stenderci in terra.

Tracciati i due muri di protezione ma anche le porte che dobbiamo aprire, apriamo la bottiglietta e facciamo cadere poche gocce sui punti di congiunzione tra il cerchio e il quadrato, poi stendiamoci con la testa verso nord (non uate coperte anzi sarebbe meglio il meno vestiti possibile, il vero rito si svolge da nudi, ma non mi sembra il caso :-) .

Ora siamo pronti beviamo un goccio dell'acqua e pensiamo intensamente all'intenzione cioè alla rigenerazione, ascoltiamo con attenzione tutti i rumori , cerchiamo di concentrarci sul battito del nostro cuore, dopo qualche minuto sentiremo due battiti, sicuramente non all'unisono, non preoccupatevi continuate ad ascoltare fino a che i due battiti non siano uniti, concentratevi su quel battito fino a che non diverrà uno, sentirete pulsare tutto il corpo, lasciatevi andare, sicuramente vi sentirete leggeri non deconcentratevi e non aprite gli occhi.


Ora siete connessi con gli alberi e il bosco, respirate a fondo e quando vi sentite pronti aprite gli occhi.

Alzatevi, bevete ancora un sorso d'acqua, poi con le mani partendo da nord cancellate i simboli che vi contornavano, ringraziate il luogo e andate a casa; sarebbe meglio farlo di sera poiché dovreste dormire dopo questa respirazione di unione, appena svegli bevete ancora un sorso di acqua e riponetela al buio o nel panno nero.

Per tutto il periodo della lunazione prima di dormire e appena svegli bevete un sorso di acqua, cercate di avanzarne un po in seguito vi servirà.

Pasiamo alla seconda fase e siamo in luna crescente e quindi useremo l'acqua della luna calante, con lo stesso procedimento della precedente fino ad arrivare alla luna piena.

Eccoci arrivati alla luna piena, rechiamoci sul posto con ambrdue le bottiglie più una terza bottiglia di vetro verde, mescoliamo le due acque e procediamo come per i due riti precedenti, questa volta però dobbiamo bere tutta l'acqua prima di stenderci e li ci connettiamo con il tutto, ascoltiamo tutti i rumori del bosco e restiamo li finche non ci stacchiamo completamente dal corpo, vi troverete sicuramente nello stesso luogo ma con la percezione di forme e colori dieversi da quelli che siete soliti a vedere, sicuramente avrete la sensazione del volo, lasciatevi andare e non abbiate paura, abbracciate gli alberi, quelle è la dimensione della rigenerazione, li respirate e rimanete concentrati sulla rigenerazione.

Se ne avete la pazienza ripetete più volte questo metodo, riuscirete a meditare nella dimensione della rigenerazione quella che viene definita la "RIGENERAZIONE VERDE".

Una volta scelto il luogo nella dimensione, fematevi e pensate di lasciare andare le vecchie energie espirando e raccogliere energie nuove inspirando.

So che non è semplice ma se ci riuscite gli effetti sono sorprendenti, vi sentirete  rigenerati e connessi con le radici stesse della vita.


Marius



 

 

Condividi post

Repost 0

Commenta il post

DR 03/05/2016 21:36

Grazie Marius.

Marius Depréde 03/09/2016 21:17

Grazie a te